primo-dentino

Emozione ed ansia per il primo dentino?

Tutti i genitori attendono con ansia e un pizzico di emozione di veder comparire nella bocca del loro bambino il primo dentino, un momento che segna una trasformazione radicale del sorriso tenero e sdentato del piccolo.

Con l’ansia nascono però anche alcune domande:
Qual è il momento in cui crescono i primi dentini? Come ci si accorge che il dentino sta spuntando? Cosa bisogna fare nel caso di dolore e fastidio? Bisogna iniziare a lavarli subito?

Queste sono alcune delle domande che i genitori si pongono e a cui di seguito vi daremo le risposte.

Quello della dentizione è un processo che può avere inizio in maniera improvvisa a partire dal secondo mese di vita. In genere si può fare riferimento a una sorta di schema che indica i tempi medi della dentizione ma non va considerato come regola assoluta.
Generalmente intorno ai sei mesi spunta il primo degli incisivi inferiori. Il secondo che spunta subito dopo, è sempre un incisivo inferiore, in genere quello vicino, e solo a circa sette mesi comparirà il primo incisivo superiore.

Come ci si accorge che il dentino sta spuntando?
La mamma si rende conto dell’eruzione di un dentino perché appaiono uno o più puntini bianchi in corrispondenza della gengiva e la stessa appare frammentata, arrossata e abbastanza gonfia. Si può notare anche arrossamento della guancia all’interno, una possibile infiammazione gengivale e talvolta anche un arrossamento del collo e del mento. Inoltre il bambino può essere infastidito dalla presenza del nuovo dentino e potrebbe manifestarlo con pianto, irrequietezza e difficolta a prendere sonno.

La febbre è legata ai denti?
Le credenze comuni associano l’eruzione dei denti da latte a disturbi di vario tipo come la febbre, rush cutanei e bronchiti. Queste credenze non si basano però su nessun fondamento scientifico. Di solito la febbre o altri malesseri potrebbero essere però dovuti a un indebolimento generale che predispone al contagio di qualche virus. Si può invece ritenere che l’ipersalivazione porti ad ammorbidire le feci con sporadici episodi di diarrea.

Come si possono alleviare i fastidi?
Una soluzione per alleviare il fastidio dovuto all’eruzione dei denti da latte e soprattutto alla tendenza frenetica di mordicchiare, si possono utilizzare giocattoli in gomma ruvida contenenti liquidi refrigerante. Mordicchiando questo giocattolo, il bambino, riuscirà ad ottenere un’azione anestetica dovuta al freddo, e un massaggio esercitato dalla superficie ruvida.
Dolore e fastidio si possono alleviare anche massaggiando delicatamente le gengive con una pezzuola bagnata fredda o pomate specifiche a base di sostanze naturali, come il timo e la camomilla e altre che applicate ogni tre ore hanno proprietà calmanti e lenitive. Da evitare invece sono le pomate a base di miele per il loro basso livello di efficacia e l’alto potenziale di predisposizione alle carie.

Come si lavano i primi denti?
Una volta che il primo dentino è spuntato, deve essere pulito con acqua e una garzina due volte al giorno. Quando iniziano ad erompere più denti, si potrà utilizzare uno spazzolino dalle setole morbide e dalla testa molto piccola con solo acqua, con movimento rotatorio.

Passa nel nostro Centro Odontoiatrico! Sapremo darti ancora più informazioni.